il maternità Porta con sé una moltitudine di cambiamenti, sia fisici che psicologici, ma, in molte occasioni, porta anche con sé incertezza, stanchezza, notti insonni e una trasformazione vitale e organizzativa. Tutto ciò può influenzare la nuova madre in un modo o nell'altro, che potrebbero soffrire depressione postpartum o malinconia postpartum, i cui sintomi assomigliano molto a depressione comune ma quello, come una recente indagine ha appena mostrato, ha poco da fare, nonostante il fatto che molte volte il trattamento prescritto sia lo stesso.

Lo studio, condotto dallo psicologo francese Jodi Pawluski e pubblicato in Tendenze nelle neuroscienze, ha osservato le caratteristiche neurobiologiche delle donne che soffrono di depressione o ansia postpartum e ha riscontrato che, sebbene vi siano somiglianze con questi disturbi patiti in altri periodi della vita, ci sono anche differenze importanti, suggerendo una diversa eziologia e, quindi, la necessità di sviluppare trattamenti specifici per la depressione postpartum, diverso da quelli della depressione.

I ricercatori sottolineano l'importanza di continuare a studiare i modelli neurobiologici dei disturbi emotivi materni, per trovare trattamenti più efficaci, personalizzati e specifici

Senza andare oltre, attraverso risonanze magnetiche, gli scienziati hanno visto come il tonsilla cerebrale ha avuto una bassa attività nelle donne con depressione postpartum, mentre nelle persone con depressione o ansia, è caratterizzata dalla sua iperattività. Prova anche che con la depressione postpartum ci sono cambiamenti significativi nell'attività neuronale delle donne nelle regioni del cervello che sono importanti per autoregolazione, empatia ed emozione.

Depressione postpartum, un disturbo mal studiato

Tra una e due donne su dieci soffre di ansia o depressione postpartum nei giorni, settimane e mesi dopo il parto. Tuttavia, ci sono pochissimi studi che hanno affrontato il problema, e il ansia postpartum Attualmente non ha criteri diagnostici unici, quindi il suo profilo sintomatologico è equiparato a quelli che intervengono nei disturbi d'ansia che si verificano al di fuori del periodo di recente maternità.

La depressione postpartum, d'altra parte, è caratterizzata da tristezza, irrequietezza, agitazione e problemi di concentrazione, e madri chi ne soffre è spesso più irritabile e risponde in modo meno sensibile ai bisogni del proprio bambino. Quest'ultimo è dovuto a a deficit della funzione esecutiva, che ha un chiaro impatto sulla qualità del comportamento materno. Nonostante queste particolarità, la depressione postpartum viene solitamente trattata come se fosse un disturbo depressivo maggiore di più.

I ricercatori sottolineano l'importanza di continuare a studiare il modelli neurobiologici di questi disturbi emotivi materni, al fine di trovare trattamenti più efficaci, personalizzati e specifici a vantaggio delle donne, dei bambini e della famiglia. Attualmente, a causa dell'ignoranza, molti dei trattamenti effettuati sono sbagliati, il che porta al peggioramento dei sintomi, le cui conseguenze potrebbero finire per colpire a lungo termine tutti i membri della famiglia.

Bipolar disorder (depression & mania) - causes, symptoms, treatment & pathology (Agosto 2019).